Home

“Penso che una persona dovrebbe vivere con il culo al sole tutta la vita”
“Ma così non godresti più del sole”

Un amico mi ha fatto riflettere su quello che era uno dei miei pensieri più frequenti.
Ho sempre desiderato vivere in un posto dove il sole fosse presente tutto l’anno, ero stufa del freddo e della nebbia Lombarda.
Eppure queste sue parole mi sono rimaste dentro, non tanto per il sole, quanto per il godere delle cose.

Quando a Pasqua c’è stato un sole caldo, il piacere di levarsi la giacca e rimanere a mezze maniche nelle colline Pavesi è diventato un momento di cui godere ma soprattutto da ricordare e raccontare.
Se fossi stata in un paese perennemente caldo non avrei potuto abbinare a quella giornata di sole un ricordo e un’emozione.

Questa persona mi ha fatto pensare tantissimo grazie alle sue parole: noi non siamo più capaci di godere dei piccoli momenti perchè vogliamo o siamo spinti a voler godere di cose che ci sembrano irraggiungibili (o che vogliamo che lo siano)

Quello che è alla portata di tutti i giorni non è più desiderio.
De – Siderare significa etimologicamente Togliere lo sguardo dalle stelle.
Ho voluto interpretarlo secondo la mia visione: Togliere lo sguardo dalle stelle per posarlo sulla terra.

Ci diciamo infelici dei momenti, insoddisfatti della vita e delle scelte obbligate e di conseguenza desideriamo qualcosa che non è mai alla nostra portata perchè siamo così abituati alla rassegnazione che il trovare una gioia, forse, ci spaventa.

Godere dei piccoli momenti ti aiuta ad aprire lo sguardo verso il sorriso, ad apprezzare quello che ti circonda senza fissarti su quelle cose che, in realtà, una volta ottenute non le vuoi neanche più.

Il consiglio che mi sento di darvi è il seguente:
Arricchitevi ogni giorno di parole e sorrisi e di abbracci.
Continuate a sognare ma senza dimenticare quello che già vi circonda, dagli affetti umani a quelli materiali.
Non sognate di leggere, leggete! Non sognate di cambiare, cambiate! Non sognate di essere felici, siatelo!
Non lasciate che arrivi il giorno in cui desidererete quello che già avevate ma che non avete avuto il coraggio di possedere.

Un grazie a chi mi ha aiutata a capirlo è dovuto.

Annunci

3 thoughts on “Piccola pillola di felicità

  1. leggendo l’ultima parte mi è venuta in mente una frase di Paul Valery : “Il modo migliore per realizzare un sogno è quello di svegliarsi”
    Bel pezzo! (riferito al tuo 😉 )

  2. Sono d’accordo, come sempre del resto… a parte il fatto che prima di tutto, prima di essere insoddisfatti, stanchi, depressi, frustrati o solo annoiati, bisogna prendersi un momento e valutare con calma e attenzione cosa sia realmente irraggiungibile, a prescindere da quello che siamo abituati a pensare o da quello che ci hanno insegnato a credere… avere ambizioni è fondamentale! senza ambizioni non si arriva da nessuna parte, non c’è evoluzione… certo si può sempre godere di quello che si ha ma si rischia al tempo stesso di accontentarsi. La mia personalissima visione della questione si riassume semplicemente in:

    “Punta sempre al massimo, cerca di raggiungere sempre l’irraggiungibile, di infrangere i tuoi limiti, di dimostrare a te stesso che puoi fare tutto ciò che desideri e che i limiti ( a parte quelli imposti dalla fisica moderna ) sono solo nella tua mente… ma non dimenticare mai da dove vieni, quali sono le tue radici, cosa sono le cose che consideri realmente importanti e ricorda sempre che la vita è un magnifico viaggio: sai che stai andando da qualche parte ma non sai ancora esattamente dove nè con chi… il segreto è godersi ogni singolo miglio senza focalizzarti solo sulla meta. DO YOUR BEST AND NEVER REGRETS.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...